In evidenza

EMANUELE MACALUSO di Felice Besostri del 22 gennaio 2021

Tra le fortune legate all’attività politica, sempre più rare per chi sia collocato a sinistra in questo XXI° secolo, vi è stata quella della conoscenza, frequentazione, confidenza, reciproco rispetto, e amicizia, pur correndo il rischio di essere considerato presuntuoso, di Emanuele Macaluso. L’occasione è stata la vittoria dell’Ulivo del 1996 con la mia elezione nel Senato della Repubblica, come candidato socialista della Federazione Laburista, che  sarebbe confluita nel progetto dei DS (Democratici di Sinistra), sorto in seguito all’ assemblea degli Stati generali della sinistra  del 12, 13 e 14 febbraio 1998, a Firenze. Quel progetto, purtroppo, non fu all’altezza di quello che avrebbe potuto essere nell'intenzioni dei suoi promotori al vertice delle formazioni coinvolte, ma soprattutto nelle speranze dei militanti. Il fatto, che fosse stata battezzata giornalisticamente la «Cosa 2» ha, con il senno di poi, contribuito al suo insuccesso. Si ...[segue]

Archivio articoli

Le Notizie

Archivio notizie